we regenerate your productivity

tecno aqua

TRATTAMENTO PRIMARIO ACQUE REFLUE

ico color cyan

Le acque in uscita dal sistema produttivo devono subire un trattamento che permette un loro parziale recupero e la separazione dei solidi sospesi (dove necessaria) prima di un eventuale trattamento biologico.

Per questo trattamento si utilizzano sistemi meccanici e/o chimico-fisici.

 

Tecno Aqua propone:

SISTEMI MECCANICI

Questi sistemi variano in funzione della portata e del tipo di solido da separare.

Griglia a canale con pettine: consiste in una serie di barre fisse a rastrelliera ancorate sul fondo del canale con un'inclinazione di 75°. La rastrelliera è costituita da singole barre piatte che vengono pulite mediante un pettine quando necessario. Il pettine è flangiato al carrello pulitore che è azionato da un motoriduttore mediante un sistema di ruote dentate. Appena il pettine inizia a salire, il grigliato viene trasportato lungo le barre e, attraverso un contro pettine, montato nella zona di scarico; il materiale grigliato viene rimosso dal rastrello.

Griglia a tamburo rotante: è formata da barre filtranti attraverso le quali l’acqua da trattare passa dall’interno all’esterno attraversando il tamburo rotante per essere poi scaricata; nello stesso tempo i solidi vengono trattenuti e portati verso l’esterno da una coclea. Questa griglia è provvista di un sistema autopulente per gli ugelli interni.

 

SISTEMI CHIMICO-FISICI

Flottatore (primario): permette la separazione dei materiali in sospensione dal liquido da trattare. Tale separazione si ottiene grazie all’utilizzo di prodotti chimici e tramite microbolle che inglobano le particelle da eliminare e le portano in superficie. I solidi che salgono in superficie si presentano sotto forma di fango che può essere inviato alla sezione di trattamento fanghi dell’impianto o riutilizzato in cartiera. Le acque chiarificate sono riciclate nell'impianto produttivo.

Sedimentatore (primario): in questo sistema la separazione e la raccolta dei materiali in sospensione nell’acqua trattata precipitano sul fondo della vasca grazie all’utilizzo di elementi chimici. I solidi sedimentati generano un fango che può essere inviato alla sezione di trattamento fanghi o riutilizzato in cartiera. Le acque chiarificate sono riciclate nel processo produttivo. L’efficienza di separazione è notevolmente incrementata con l’utilizzo di coagulanti e flocculanti.

 


 

(click on image to enlarge)

 

 

 

Stampa Email